Chiesa Matrice


Nel 1278 re Carlo I d’Angiò ordinò la costruzione di una chiesa “fuori delle mura” che potrebbe essere stato il primo impianto della futura Chiesa Matrice. Alla metà del secolo XVI essa fu ricostruita. La chiesa ha due facciate, mentre l’interno diviso in tre navate custodisce preziose opere, tra cui un altare ligneo con un’icona della Madonna di Costantinopoli, del tardo Trecento. Nella cripta è custodito un frammento ligneo, attribuito dalla tradizione alla Croce di Cristo.

Maggiori Informazioni