Gli ulivi secolari pugliesi


Gli uliveti, capillarmente diffusi dalla collina alla costa (Piana degli Ulivi), contraddistinguono in modo predominante il paesaggio del territorio. Tutto l'Altosalento è un' immenso Parco di Ulivi, si parla da tempo di una loro maggiore tutela con l’istituzione di un Parco Agrario degli Ulivi che, almeno in un primo momento, dovrebbe interessare la Piana degli Ulivi secolari che comprende una fascia di territorio omogenea posta in corrispondenza della piana prospiciente il mare dei territori di  Fasano, Ostuni e Carovigno. Questa idea di tutelare e valorizzare la piana degli ulivi monumentali è fortemente voluta dalla comunità locale a cominciare dalle pubbliche amministrazioni delle tre cittadine su citate che hanno avviato la candidatura della piana ulivetata, ricadente nel proprio territorio, all'UNESCO come patrimonio mondiale dell'umanità.

La Puglia è la regione al mondo con maggior numero di piante di ulivo, sono più di 60 milioni. Più della metà sono ulivi secolari, sculture astratte modellate dal tempo e dal vento che, negli anni passati erano diventati oggetto di un vero e proprio "furto del paesaggio", sradicati dalla loro terra per farli "sopravvivere"  in ville e giardini di altre zone d’Europa. Nel 2007 è stata approvata una legge regionale che proibisce "l'esportazione" delle piante di ulivo senza l'autorizzazione degli Istituti forestali provinciali.

 

Maggiori Informazioni