Max Tortora in "L'amore e la follia" - Teatro team Bari 22/11/2013


Essendo un attento osservatore, Tortora porta in scena le sue considerazioni della realtà e le relative rielaborazioni artistiche.

Sarà un minestrone senza un filo logico, con dentro attualità, televisione e tanta musica. Il tutto condito con un po’ della mia follia. Racchiuse nel titolo sono infatti le due cose che per Max contano nella vita:
l’amore e la follia, i binari su cui far scorrere tutto il resto.

In scena con lui un grande artista, Stefano Sarcinelli ‘che per me è il Gianni Agus dei nostri tempi; è bravissimo, ha i tempi della Commedia dell’Arte. Insieme sul palco siamo perfettamente accordati’.

In nome del fuoco sacro della follia, ogni sera sul palco ci sarà anche qualcosa di nuovo ‘voglio ospitare tanti amici con le loro incursioni musicali e teatrali.

Insomma, sarà un viaggio a zonzo tra racconti, gag, imitazioni e tanta musica.

Maggiori Informazioni